Inglese

Centro in bioarchitettura per seminari e stage indimenticabili

Seminari e stage aperti al pubblico

Seminario residenziale di Purificazione

 

7-8-9 Aprile 2017

a cura di ASSOCIAZIONE CULTURALE “YOGA PADMA NIKETAN”

Il Seminario di Purificazione si svolge ogni anno nella settimana che precede la Pasqua.
 
Molte delle pratiche fisiche che vengono proposte sono descritte in un testo tradizionale che prende il nome di Gheranda Samhita e la loro preparazione ed esecuzione, così come proposte da Yoga Padma Niketan, sono state trasmesse oralmente e per via di pratica diretta dal Maestro Swami Yogeshwarananda Saraswati Maharaji a Lakshmi (sua discepola diretta) e da Lakshmi a Veronica.
 
Il Seminario di Purificazione è un'occasione per occuparsi di se stessi e stare con Sè aprendosi alla trasformazione.
 
In questo percorso siamo sostenuti dagli insegnamenti degli Yoga Sutra attribuiti a Patanjali, e in particolar modo da tre Niyama (osservanze di tipo disciplinare e costruttivo che hanno la finalità di determinare dei mutamenti positivi nel carattere di coloro che intraprendono il sentiero dello yoga): Santosha, Sauca e Tapa.
 
Durante la settimana di dieta che ci accompagnerà al graduale digiuno potremo incontrare più da vicino l’esperienza di SANTOSHA, ovvero l’ essere soddisfatti di ciò che si ha e non si ha (II. 42 santosa tanuttamah sukhalābhah / Dall’appagamento si ottiene la felicità suprema). Questo appagamento può essere conseguito attraverso la rottura delle abitudini e l'esperienza del non attaccamento.
 
La pratica di  Shanka Prakshalana e l'immersione nel silenzio e nella meditazione ci invitano a sperimentare il valore di SAUCA, la Purezza,  pulizia interna e esterna (II.40 sauca tsvanga-jugupsaparairasamsargah - Dalla purezza sorge un’indifferenza per il proprio corpo esteriore e un bisogno di ritrarsi in solitudine / II. 41 sattvasuddhi saumanasya aikagrya indriyajaya atmadarsana yogyatvani ca / Dalla purezza della mente sorge serenità, concentrazione, controllo dei sensi e chiara percezione del proprio Sé). TAPA sembrerebbe svolgere la funzione di indispensabile supporto a tutto il percorso, in quanto il termine si riferisce ad un'intera classe di diverse pratiche il cui fine è disciplinare e purificare il corpo fisico e quelli sottili e portare i veicoli del Sè sotto il controllo della forza di volontà (II.43 kayendriya-siddhir asuddhi-ksayat tapasah / La perfezione degli organi di senso e del corpo -consegue- dalla distruzione dell'impurità mediate l'ascesi).
 
La pratica di Shank Prakshalana, lavora su più livelli apportando benefici fisici, aumentando la chiarezza mentale e l'energia individuale  e aprendo la via alla percezione del Sè. Questi benefici sono amplificati dalla pratica del silenzio.
 
Shanka Prakshalana è una delle sei tecniche di purificazione menzionate nella Gheranda Samhita sotto il termine di Dhauti Varisara. Il termine è composto da SHANKA che significa conchiglia e PRAKSHALANA che significa lavare; indica il lavaggio completo dell’intestino, la cui forma è paragonata ad una conchiglia. Si pratica con acqua e sale.
 
Il luogo prescelto per lo svolgimento del seminario ci sostiene perfettamente in questa pratica di profonda introspezione. Immerso nel verde dei boschi delle colline piacentine lo spazio, costruito in bioarchitettura, sarà completamente riservato a Yoga Padma Niketan.


Per maggiori informazioni e iscrizioni

 
******************http://www.yogapadmaniketan.com




Web designer: Vincenzo Buquicchio